MENU
 

Menu di sezione

 
 

Contenuto della pagina

Archivio newsletter

Newsletter

 
Newsletter del 08/03/2017

PEOPLE
Aperto ufficialmente il Brescia Photo Festival

Da oggi fino a domenica 12 marzo sono moltissime le attività in città da non perdere: tra esposizioni nelle tante gallerie, incontri con i fotografi, workshop e la rassegna cinematografica al NUOVO EDEN

PEOPLE, la prima edizione del Brescia Photo Festival, si è aperto ufficialmente ieri, con l’inaugurazione delle grandi mostre al Museo di Santa Giulia (LEGGERE di Steve McCurry e le due mostre MAGNUM) e al Mo.Ca (Caio Mario Garrubba e Uliano Lucas). 

Tutte le informazioni su www.bresciaphotofestival.it 



INCONTRI CON I FOTOGRAFI


Una settimana di grandi conferenze con 10 fotografi di fama mondiale. 

Mercoledì 8 marzo alle ore 18 presso il Mo.Ca il primo appuntamento è con Francesco Cito: fotografo eclettico, testimone degli eventi in molti luoghi caldi, come Afghanistan, Libano, Palestina, Arabia Saudita, Iran, Bosnia, Kossovo. Ha fotografato anche Napoli, il Palio di Siena, la Sardegna e il Trentino, realizzato lavori sulla mafia e sulla camorra, come sulla pesca dei tonni e sui matrimoni. Numerosi i premi che gli sono stati riconosciuti.
www.francescocito.it


FRANCESCO CITO

8 marzo ore 18:00, presso Mo.Ca
via Moretto 78, Brescia
Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti 


Cliccare qui per scoprire tutti gli appuntamenti con i grandi fotografi.


 IL FESTIVAL IN CITTA'

BRESCIA PHOTO FESTIVAL
Un ricco programma di esposizioni nelle gallerie
e in altri spazi privati della città




Il Brescia Photo Festival prevede due sedi principali, il Museo di Santa Giulia e il Mo.Ca dove sono ospitate le grandi mostre.
Un ruolo importante ha anche “Il Festival in città” con un ricco programma di esposizioni nelle gallerie e in altri spazi privati della città, mentre al Cinema Eden sarà proietto un ciclo di film documentari con le biografie dei grandi fotografi.



 


LE GALLERIE

  • Accademia di belle arti Santa Giulia  presso Associazione amici della Fondazione civiltà bresciana – Passages_privates 
  • Alba area Gallery – Un occhio fotografico può vedere tutto tranne sé stesso 
  • Apalazzo Gallery – Artists
  • Associazione artisti bresciani – Lo sguardo oltre
  • Galleria Massimo minini – Dalla scultura alla fotografia 
  • Gusmeri Fine art – Pobeda, il giorno della vittoria 
  • Il bunker – Passo dopo passo 
  • Imageacademy Gallery – Sony world photography awards 
  • Kanalidarte – Il teatro di nessuno
  • La stanza delle biciclette – Nur. Appunti afghani
  • MO.CA. – L’invenzione del femminile 
  • MO.CA. – Psychedelic Breackfast 
  • MO.CA. – Wunderkammer. La stanza delle meraviglie 
  • MO.CA. – Give photography a chance 
  • MO.CA. – Protagonisti e percorsi della fotografia italiana del secondo Novecento
  • MO.CA – Physionatrace
  • Museo Nazionale della fotografia – Frank Dituri, mostra nel cassetto
  • Museo Nazionale della fotografia – Untitled. Come piace a me 
  • Museo Nazionale della fotografia – Who’s that girl?

Cliccare qui per scoprire tutti i dettagli delle esposizioni.


 CINEMA NUOVO EDEN

Il Nuovo Eden propone una rassegna dedicata ai grandi reporter, internazionali e italiani, che hanno fatto la storia della fotografia e del fotogiornalismo. 


ll Cinema Nuovo Eden propone una rassegna dedicata ai grandi reporter, internazionali e italiani, che hanno fatto la storia della fotografia e del fotogiornalismo. Esponenti della leggendaria Magnum Photos, fondata nel 1947, si alterneranno ad alcuni dei miti della fotografia italiana.

Cliccare qui per scoprire tutti i dettagli della rassegna.


Ingresso: 3,00 euro
www.nuovoeden.it 
info@nuovoeden.it 


 PEOPLE
IL BRESCIA PHOTO FESTIVAL 
Le proposte dei SERVIZI EDUCATIVI

I Servizi Educativi di Fondazione Brescia Musei offrono
preziose occasioni per conoscere i grandi maestri della fotografia, scoprendone il linguaggio, l’estetica, la grammatica attraverso le intense immagini che hanno segnato la storia della fotografia stessa.

Oltre alle visite guidate, quattro speciali laboratori per le scuole:


PROLUNGAMENTI
scuola dell’infanzia
Un dettaglio, individuato ed estrapolato da un’immagine fotografica,  si trasforma in altro attraverso l’intervento del segno che, muovendosi liberamente attorno, sopra e sotto il particolare, diviene il punto di partenza di una nuova, inattesa creazione grafica.  



I “SENSI” DELL’IMMAGINE
scuola primaria, secondaria 1°
Osservando una fotografia ognuno può immaginare i suoni e i rumori prodotti dalla scena, assaporarne profumi e sapori, sentire al tatto oggetti e superfici. Questi aspetti sensoriali evocati si materializzano concretamente, rinforzando l’intenzione contenuta nell’immagine, attraverso un collage di elementi  in rilievo, in una sorta di reportage multisensoriale. 



MESSA IN SCENA
secondaria  2°
Gli scatti di Steve McCurry che ritraggono persone di paesi, culture, abitudini diverse mentre sono immerse nel piacere della lettura diventano lo stimolo per  scoprire in quanti infiniti modi la stessa azione può essere interpretata. Le diverse  espressioni, attraverso lo scatto, come in un set fotografico, saranno “immortalate” a documentare  l’universo sfaccettato del gesto personale.



DA UN’IMMAGINE ALL’
ALTRA

scuola primaria, secondaria 1° e 2°
I pittori hanno spesso cercato e trovato espedienti per rappresentare in modo fedele la realtà utilizzando strumenti ottici. Inizialmente furono gli specchi concavi o convessi poi comparvero la camera obscura e la camera chiara o lucida. Nel laboratorio si indaga quest’ultimo  processo di riproduzione della realtà, mettendo in luce le connessioni  tra pittura e fotografia, che emergono sia nella tecnica sia nel linguaggio espressivo.


Per informazioni:

CUP 030/2977833-834 santagiulia@bresciamusei.com


 
 
 
 

«  Archivio newsletter