MENU
 

Menu di sezione

 
 

Contenuto della pagina

Archivio newsletter

Newsletter

 
Newsletter del 04/04/2017

UN EVENTO SPECIALE IN UN LUOGO STRAORDINARIO!

UN CASTELLO SFAVILLANTE DIVENTA PROTAGONISTA  


ALLA SCOPERTA DEL CASTELLO, STORIE, RACCONTI, LEGGENDE
PER UNA NOTTE DI LUCE.

Venerdì 7 aprile
Castello di Brescia
dalle 21:00 alle 24:00


In occasione della speciale serata in cui Comune e A2a accenderanno le 450 lampade della nuova illuminazione che restituirà il Castello alla piena fruizione notturna dei cittadini, Fondazione Brescia Musei offre ai visitatori piccoli racconti teatralizzati, negli spazi e negli ambienti più significativi della storia del Falcone d’Italia.

 

Mentre il percorso tra la torre Mirabella e il Mastio Visconteo vedrà la presenza di alcuni figuranti della Confraternita del Leone che guidano il flusso dei visitatori, nel prato antistante il Mastio Visconteo riaffiorerà luminosamente la planimetria dell’antica chiesa di Santo Stefano in Arce, le cui lontane origini verranno narrate dalla figura di un religioso dell’epoca.

 

Nella Torre dei Prigionieri, attraverso i ricordi del Capitano Sorelli, che fu direttore della prigione militare nel Falcone d’Italia, si scoprirà il suo lungo lavoro di recupero e miglioramento della struttura, testimoniato anche da numerose epigrafi. Prenotazione in loco obbligatoria

 

Nei Magazzini dell’olio un racconto a due voci farà conoscere la storia di questi luoghi, a testimonianza  della coltivazione e dello sfruttamento dell’olivo sin dalle epoche più remote, mentre un erudito archeologo, negli scavi sotto il Mastio Visconteo coinvolgerà il pubblico alla scoperta del Castello  in epoca romana, tra fortezze e dei pagani. Prenotazione in loco obbligatoria

 

Infine il Museo delle Armi rivive attraverso il racconto della storia di una delle collezioni più preziose di armi antiche italiane, ad opera di una gentildonna del Rinascimento.

E ancora:

Lungo la Strada del Soccorso gli operatori dell’Associazione Speleologia Bresciana racconteranno la storia di questo passaggio straordinario, che ha garantito la sicurezza del castello dagli assedi, ma che è stato il “tallone di Achille” della stessa fortezza.

 

Inoltrepresso la Specola Astronomica CidneaAngelo Ferretti Torricelli”grazie all’Unione Astrofili Bresciani sarà possibile osservare il cielo dalla prima specola pubblica d’Italia. Dalle ore 21.00, ogni 40 minuti.

 


 … E SANTA GIULIA CONTINUA AD OFFRIRE MOMENTI D’INCONTRO E APPROFONDIMENTO  

Mercoledì 5 aprile
White room del Museo di Santa Giulia dalle ore 17:30 alle 19:00 


INCONTRI, CONFRONTI E CONTAMINAZIONI 

Presentazione del volume
Un patrimonio di storie. La narrazione nei musei, risorsa per la cittadinanza culturale.



L’ultimo degli appuntamenti che precedono la grande festa in cui, nel Museo di Santa Giulia, si celebrerà domenica 21 maggio, la Giornata mondiale della diversità culturale per il dialogo e lo sviluppo.

 

 

Viene presentato il volume Un patrimonio di storie. La narrazione nei musei, risorsa per la cittadinanza culturale (Mimesis Edizioni), a cura di Silvia Mascheroni, Simona Bodo e Maria Grazia Panigada, che raccoglie, documenta e restituisce le narrazioni di una serie di progetti museali che hanno utilizzato lo strumento narrativo in chiave autobiografica. Un metodo che si è rivelato particolarmente adatto alla mediazione del patrimonio culturale, alla promozione di una cittadinanza attiva e alla creazione di “nuove appartenenze”.

 

L’incontro si terrà presso la White room del Museo di Santa Giulia dalle ore 17:30 alle 19:00 circa. La partecipazione è gratuita.



 

 

 

 





Sabato 8 aprile
Museo di Santa Giulia

 “ARNALDO RITROVATO. ODOARDO TABACCHI E ANTONIO TAGLIAFERRI
PER IL MONUMENTO AD ARNALDO DA BRESCIA”



Continuano le speciali visite guidate condotte dagli studenti del Liceo Classico Statale “Arnaldo” di Brescia e del Liceo Classico Statale “G. Bagatta” di Desenzano del Garda.

La mostra approfondisce le vicende che portarono alla realizzazione del più importante monumento bresciano dell’Ottocento, quello dedicato ad Arnaldo, attraverso un percorso di circa ottanta oggetti tra sculture, libri a stampa, fotografie d’epoca, disegni e dipinti, provenienti dalle Raccolte della Fondazione Ugo Da Como, dalle Civiche Raccolte bresciane, dalle Collezioni del Museo Vela di Ligornetto (Svizzera), da collezioni pubbliche e private.

L’idea della mostra, che sarà visitabile fino al 23 luglio, è nata dall’occasione della recente acquisizione, da parte della Fondazione Ugo Da Como, di due importanti opere eseguite dallo scultore Odoardo Tabacchi: un inedito bozzetto in gesso donato dall’Ambasciatore Antonio Benedetto Spada e una scultura in marmo, acquistata grazie al contributo della Fondazione CAB e dell’Associazione Amici dei Musei di Brescia. 

Visite guidate

mattina alle ore 10:00 e 11:00; pomeriggio alle ore 15:15 e 16:30

Ogni visita ha la durata di 1 ora circa.

Prenotazione al CUP 030/2977833-834 santagiulia@bresciamusei.com





 

Domenica 9 aprile
Museo di Santa Giulia ore 15.30

UNA “GRANDE” DOMENICA CON
I CAPOLAVORI DI MAGNUM PHOTO


VISITA GUIDATA ALLE MOSTRE

MAGNUM’S FIRST, MAGNUM LA PREMIERE FOIS

E STEVE McCURRY, LEGGERE

 

Fino al 3 settembre 2017 ogni domenica!
 

 


La visita guidata alle mostre offre la straordinaria possibilità di conoscere i grandi fotografi della celebre agenzia internazionale che si è sempre distinta per aver posto in rilievo sia il valore di cronaca e documentario delle fotografie sia il valore artistico delle immagini fissate dai suoi fotografi.

 

L’appuntamento è presso la biglietteria del Museo di Santa Giulia alle ore 15:30, per una durata di circa ore 1,15'

Biglietti € 9 ridotto - € 4,50 dai 6 ai 13 anni - € 7 dai 14 ai 18 anni e over 65; servizio guida € 4 a persona

 



Prenotazione obbligatoria
 al CUP 030/2977833-834 santagiulia@bresciamusei.com


Sabato, domenica e festivi apertura straordinaria fino alle 19:00



 TORNA L'OPERA DEL MESE CHE NARRA DI ANTICHE ROTTE COMMERCIALI 


Domenica 9 aprile
Ore 15:30 presso la White room del Museo di Santa Giulia

ANFORE DA ASPORTO
I sec. a.C. - IV d.C.

 Introduce l'opera l'archeologa Francesca Pagliuso


Giunte nelle collezioni museali tra il 1906 e il 1935, furono ritrovate durante scavi effettuati nel territorio bresciano. La forma e le analisi archeometriche relative all’impasto argilloso e agli inclusi in esso presenti hanno permesso di risalire al loro contenuto e alla loro provenienza, collocandole in un arco cronologico molto ampio che va dalla fine dell’epoca repubblicana alla tarda età imperiale.

La tipologia delle forme e la presenza di bolli hanno consentito di risalire ai proprietari delle villae, ricostruendo le aree di produzione e le rotte commerciali che attraversavano la Gallia Cisalpina, sfruttando le vie terrestri, fluviali e collegandola alle maggiori direttrici del Mediterraneo.

Svuotate del loro contenuto, a parte qualche raro caso di reimpiego per altri generi alimentari, le anfore furono utilizzate per bonifiche agricole e urbane, per fondazioni di domus o villae, o per il drenaggio di terreni. Molto frequentemente, in epoca imperiale, i contenitori più capienti divennero tombe essi stessi, a protezione delle ceneri del defunto o, segati in due, servivano ad accogliere i corpi di uno o più defunti.

L’Opera del mese: 12 capolavori per 12 mesi è un progetto per la valorizzazione del patrimonio museale bresciano promosso da Fondazione Brescia Musei insieme all’Assessorato alla Cultura Creatività e Innovazione del Comune di Brescia e in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Brescia Santa Giulia.

Oltre alla conferenza sono dedicati all’Opera del mese anche approfondimenti sui canali web e i social network del Comune e di Fondazione Brescia Musei, e un filmato su Youtube.

L’Opera del Mese sarà inoltre identificata nel percorso di mostra attraverso un totem, fornito di scheda di approfondimento cartacea e apposito QRcode di riferimento, leggibile con il proprio smartphone.

Ore 15:30 presso la White room del Museo di Santa Giulia.
Ingresso libero (fino ad esaurimento dei posti disponibili)



…INFINE SEMPRE DOMENICA


Museo di santa Giulia ore 15.00

SPECIALE VISITA IN LIS


L’itinerario rientra nel progetto Porte aperte. Museo accessibile finalizzato a favorire l’accoglienza nei musei bresciani, l’accessibilità alle collezioni e la conoscenza del patrimonio storico artistico della città per tutti, nella salvaguardia dei principi di uguaglianza delle opportunità culturali. 
La visita, dedicata a gruppi di persone sorde e sordomute, è condotta nella Lingua Italiana dei Segni (LIS) da un informatore sordo con funzioni di mediazione, specificatamente formato sul patrimonio museale bresciano.


 
A CHI SI RIVOLGE gruppi di massimo 10-15 persone
DOVE ore 15:00 presso la biglietteria del Museo di Santa Giulia
DURATA circa 1.30
COSTO L’ingresso al Museo è gratuito.
Il servizio di guida ha un costo agevolato di € 3.00 cad.
 
Prenotazione obbligatoria al CUP 030/2977833-834 santagiulia@bresciamusei.com


 
 
 
 

«  Archivio newsletter