MENU
 

Menu di sezione

 
 

Contenuto della pagina

Archivio newsletter

Newsletter

 
Newsletter del 20/02/2012

Italia Langobardorum:
Brescia e il suo territorio in età longobarda

Venerdì 24 febbraio all’Ateneo di Brescia

 Il 24 febbraio si terrà un pomeriggio di studio, organizzato dall’Ateneo di Scienze Lettere e Arti in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Brescia e con la Fondazione CAB, che si propone di illustrare le diverse fasi che hanno condotto all’iscrizione del sito ''I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774) d.C.'' nella lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, sancita a Parigi il 25 giugno di quest’anno. Anche Brescia ha visto quindi ufficialmente riconosciuto il suo ruolo di centro longobardo di notevole rilievo, già evidenziato nell’importante convegno “Gli Eredi dei Longobardi a Brescia. Italia Langobardorum centri di potere e di culto (568-774 d.C.)” del febbraio 2009.

Saranno poi presentati i più recenti risultati delle indagini storico-archeologiche che ancora stanno riguardando la città (soprattutto il monastero di San Salvatore-Santa Giulia) e il territorio, particolarmente ricco di significative scoperte che gettano nuova luce sulle diverse forme degli insediamenti longobardi in Italia settentrionale.

 

PROGRAMMA

 

Ore 14.45 – interventi di apertura dei lavori (Presidente dell’Ateneo, Assessore alla Cultura, Presidente Fondazione CAB)

 

-         F. MORANDINI e R. STRADIOTTI

Brescia Patrimonio Mondiale dell’UNESCO

 

-         G.P. BROGIOLO, V. GHEROLDI, M. IBSEN

Lo stato attuale delle ricerche su San Salvatore di Brescia

 

-         F. ROSSI, M. de MARCHI, L. DE VANNA

Le evidenze longobarde nell’area del Capitolium

 

-         A. BREDA

I Longobardi nel territorio bresciano

 

-         P. PANAZZA

L’Ateneo di Brescia per i Longobardi

 

Ore 18.00 – dibattito e chiusura dei lavori

 

Ateneo di Brescia

Palazzo Tosio,

Via Tosio 12 - Brescia

Venerdì 24 febbraio ore 14.45


 
 
 

«  Archivio newsletter