MENU
 

Menu di sezione

 
 

Contenuto della pagina

Archivio newsletter

Newsletter

 
Newsletter del 14/03/2014

 Omaggio a Emanuele Severino


Lunedì 17 marzo alle ore 17.30 nell’Auditorium di Santa Giulia si terrà l’incontro Omaggio a Emanuele Severino, promosso dall’AAB con il patrocinio di Comune di Brescia e Fondazione Brescia Musei.
L'iniziativa vuole essere un tributo al grande intellettuale bresciano e a uno dei massimi filosofi, accademico dei Lincei, professore di Ontologia fondamentale all’Università Vita – Salute S. Raffaele.
 
Dopo un breve saluto di Laura Castelletti, vice Sindaco e Assessore alla Cultura del Comune di Brescia, Fausto Lechi, Presidente della Fondazione Brescia Musei, e Paolo Corsini, Senatore della Repubblica,
 
interverranno:
-         Massimo Cacciari, professore di pensare filosofico e metafisica all’Università Vita – Salute S. Raffaele
-         Carlo Sini, già professore di filosofia teoretica all’Università statale di Milano
-         Vincenzo Vitiello, professore di filosofia della storia all’Università Vita – Salute S. Raffaele
 
Nell’occasione verrà presentato il numero monografico di Il Pensiero. Rivista di filosofia 2/2012 Omaggio a Emanuele Severino, che contiene 11 saggi dei più importanti filosofi italiani. In particolare, Vincenzo Vitiello ripercorre 40 anni del pensiero del filosofo bresciano, a partire dalla pubblicazione di un’opera fondamentale di Severino “La struttura originaria”.
 
Nato a Brescia il 26 febbraio 1929, Emanuele Severino si è laureato a Pavia con una tesi su Heidegger e la metafisica. Dopo un periodo di insegnamento all’Università Cattolica di Milano, nel 1970 diventa ordinario di Filosofia teoretica all’Università di Venezia. Scrive sul Corriere della Sera, dove accanto a temi prettamente filosofici, affronta questioni di grande attualità come la strage di piazza Loggia, tasse e amnistia, tecnica del diritto. Per l’AAB risultano di notevole interesse le riflessioni di Severino su Arte e tecnica, su Arte e tendenza fondamentale del nostro tempo.
 
Costituisce sempre una grande opportunità sentire Emanuele Severino, per il suo grandissimo pensiero, ma anche per come si pone al pubblico con un linguaggio che tende ad eliminare la discrasia tra il tecnicismo filosofico e i problemi praticopolitici. Sostiene infatti Severino “Che noi si viva nel mondo, e che il mondo sia fatto così come crediamo…con una struttura sociale nella quale esistono forze politiche, economiche, religiose, e industrie, fabbriche… è la grande fede alla quale nessuno di noi vuole rinunciare”.
 
 
Omaggio a Emanuele Severino
Auditorium di Santa Giulia
di via Piamarta 4, Brescia
Ingresso libero.
 

 
 
 
 

«  Archivio newsletter